Opportunità per studenti

Mobilità internazionale

Puoi arricchire la tua carriera accademica con un’esperienza internazionale. Hai diverse opportunità tra cui scegliere a seconda dei tuoi interessi e della tua condizione di studente: puoi partecipare al progetto  Erasmus+ (per studio o per stage/tirocinio), oppure puoi trascorrere un periodo all’estero come “Free mover”. 
Hai diverse opportunità tra cui scegliere a seconda dei tuoi interessi e della tua condizione di studente:

Il panorama delle possibilità di studio all’estero non finisce qui …

In tutti i casi, consultati prima con il Referente Erasmus che, per tutti i Corsi di Studio è la Prof.ssa Valeria Magnelli.

Responsabile per l’Internazionalizzazione per il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (DiSIT) è il Prof. Daniele Panzieri.

Erasmus per Studio

Per te che studi, l’Ateneo offre l’opportunità di maturare un’esperienza all’estero attraverso Borse di Studio. 

Puoi partecipare ai Programmi di mobilità se sei regolarmente iscritto e se per la destinazione che ti piacerebbe scegliere esiste un Accordo tra Atenei per gli Studenti.

Il periodo minimo di permanenza è di 3 mesi, quello massimo di 12.

Di anno in anno viene pubblicato un bando che si riferisce sempre all’anno accademico successivo a quello in cui si fa domanda. Non perdere le giornate di orientamento!

Per compilare la domanda e accedere alle selezioni, informati bene prima.

Se avrai superato la selezione dovrai formalizzarne l’accettazione oppure, se avrai cambiato idea, potrai rinunciare a partire.

Prima di partire dovrai compilare un progetto di studio chiamato Learning Agreement consultandoti con il Referente per il tuo Corso di Studio. Tieni a mente che affinché un’attività possa esserti riconosciuta come esame, vi deve essere esatta proporzione fra pesi in crediti degli esami presenti sul piano di studi italiano e sostenuti all’estero in quanto non sono ammesse integrazioni d’esame in Italia. Analogamente, i referenti italiano e straniero dovranno approvare il programma degli insegnamenti scelti.

Prima di partire, inoltre, dovrai sottoscrivere un Accordo Finanziario presso il Rettorato, uffici di Vercelli.

Quando arriverai presso l’Ateneo di destinazione, dovrai fare alcune cose molto importanti.

Alla fine del periodo di permanenza, la Commissione Didattica del tuo Corso di Studio valuterà se e come riconoscere quanto avrai maturato all’estero. Attenzione: se rientri prima o se non avrai maturato attività riconoscibili in crediti formativi il contributo che avrai ricevuto dovrà essere restituito o in proporzione o in toto. 

Se appartieni alla categoria degli Studenti con disabilità, sono previste forme di sostegno aggiuntive.

Alla voce Modulistica trovi tutti i format che ti sono utili per avviare la procedura.

A livello europeo, hai inoltre l’opportunità di aderire al programma Erasmus+: cerca di saperne di più! Bandi e modulistica sono disponibili sul sito Internet.

Erasmus per Lavoro

Attraverso il Programma Erasmus+ Traineeship hai la possibilità di accedere a tirocini presso imprese, centri di formazione e di ricerca presenti in uno dei Paesi partecipanti al Programma. Sono escluse istituzioni europee o organizzazioni che gestiscono programmi europei. Per il periodo di tirocinio un contributo comunitario ad hoc e hai l’opportunità di acquisire competenze specifiche e una migliore comprensione della cultura socioeconomica del Paese ospitante, con il supporto di corsi di preparazione o di aggiornamento nella lingua del Paese di accoglienza (o nella lingua di lavoro).

Prima della partenza dovrai essere in possesso di un programma di lavoro (Learning Agreement for Traineeship) sottoscritto da te, dall’Università e dall’organismo di accoglienza. Il periodo del tirocinio deve essere coperto da un contratto di tirocinio sottoscritto da te e dall’Università.

Per gli studenti Erasmus disabili sono previsti contributi specifici.

Il tirocinio deve avere una durata minima di 2 mesi e non può superare i 6 mesi. Attività di durata inferiore ai 2 mesi o superiori ai 6 non sono ammissibili né finanziabili. Il tirocinio dovrà essere svolto in maniera continuativa.

Al termine del periodo l'Università ti garantisce il totale riconoscimento delle attività indicate nel Learning Agreement for Traineeship e portate a termine con successo. Per accedere a questo programma è necessario essere iscritti ad un corso di Laurea presso il nostro Ateneo. Di conseguenza non possono farlo i neolaureati, né i dottorandi, né gli studenti iscritti ai corsi singoli.

Informazioni di dettaglio sono presenti sul sito UPO.

Free Mover

Se hai interessi specifici di studio all’estero e desideri organizzarti sganciandoti dai Progetti Erasmus puoi gestirti in autonomia costruendoti il tuo percorso di contatti e facendoti carico di tutte le operazioni connesse allo sviluppo del Progetto. Sulle Linee Guida che trovi pubblicate scoprirai i dettagli che ti sono utili.

Anno per anno, il Dipartimento, in base alle disponibilità di fondi, pubblica un bando ad hoc direttamente sul proprio sito.

 

Per programmare la tua attività all’estero o cercare opportunità di formazione e supporto finanziario oltre confine puoi visitare i siti che trovi in questo elenco. 

Per maggiori informazioni sono a tua disposizione:

  • Il referente amministrativo per il DiSIT, Michela Gobbi michela.gobbi@uniupo.it 
  • ​Il referente didattico per il DiSIT, Dott.ssa Valeria Magnelli valeria.magnelli@uniupo.it
  •  l'Ufficio Erasmus e Studenti Stranieri di Ateneo erasmus@uniupo.it
  • ESN Italia è l'acronimo di Erasmus Student Network Italia, il livello italiano del network ESN, un'associazione europea di studenti universitari il cui scopo è promuovere e supportare gli scambi internazionali fra studenti, attraverso il principio  "Students Helping Students" vai alla pagina

Se, invece, sei uno studente straniero e vuoi venire a studiare da noi, consulta queste pagine: International students 

Ecco quindi i contatti di Ateneo in materia di Internazionalizzazione.