La “colonia bianca” del Dodecaneso; i Monuments Men in Italia e altre storie dimenticate…

Quando: 
22/05/2018

Siamo arrivati al terzo appuntamento di maggio de I Martedì della Biblioteca DiSIT.

 

Un'occasione, anche per chi non è studente o docente, di visitare la nostra biblioteca e di approfondire temi non solo scientifici. I Martedì infatti sono aperti a tutti.

Il 22 maggio sarà con noi Andrea Villa per parlarci della “grande storia” della seconda guerra mondiale, sfondo di tante “piccole storie” che l’opinione pubblica italiana ha in gran parte dimenticato, nonostante il peso che queste continuano a manifestare ancora nei giorni nostri. I migranti che fuggono dalla guerra in Siria ripercorrono in senso inverso la strada che fecero nel novembre del 1943 migliaia di soldati italiani in fuga dai nazisti, dopo aver resistito per settimane nelle isole del Dodecaneso. Le riflessioni sulle migrazioni odierne e sugli effetti a lungo termine del colonialismo non possono farci dimenticare che proprio le isole egee dal 1912 al 1943 vennero occupate dalle nostre truppe e trasformate nel “Possedimento Italiano del Dodecaneso” ribattezzato dalla recente storiografia la “colonia bianca”, vale a dire l’unica colonia creata in territorio europeo. Restando al 1943, la volontà da parte degli Alleati di salvaguardare i monumenti della Grecia classica, considerata la culla della civiltà occidentale, rappresentò la spinta alla nascita della squadra speciale “Monuments and Fine Arts” (M.F.A.) i cui membri sono passati alla storia col soprannome di “Monuments Men”. Tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945 alcuni Monuments Men operarono in Italia, contribuendo a salvare importanti monumenti come il Cenacolo di Leonardo Da Vinci e riuscendo a recuperare circa 250.000 opere d’arte trafugate dai nazisti.

 

Andrea Villa è giornalista e storico dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”, autore di manuali scolastici di Storia. Oltre a numerosi saggi scientifici ha pubblicato cinque monografie: Ebrei in fuga. Chiesa e leggi razziali nel Basso Piemonte (1930-1945), Brescia 2004; I deportati dalla provincia di Alessandria. Le interviste a diciotto alessandrini reduci dai Lager nazisti, Genova 2004; Dai Lager alla Terra Promessa. La difficile reintegrazione nella «nuova Italia» e l’immigrazione verso il Medio Oriente (1945-1948), Milano 2005; Guerra aerea sull’Italia (1943-1945), Milano 2010 e Nelle isole del sole. Gli italiani nel Dodecaneso dall’occupazione al rimpatrio (1912-1947), Torino 2015.

 

Vi aspettiamo!

Per maggiori informazioni sull'evento: 0131360382 Silvia Bello o silvia.bello@uniupo.it 

I Martedì della Biblioteca DiSIT

Ultimo aggiornamento: 17/05/2018 - 14:24